Cotone

Si ottiene dalla pianta del cotone e precisamente dalla capsula del fiore e si utilizza la peluria bianca che lo ricopre. Da questa si ottiene una fibra di circa 6 cm, da cui con vari passaggi si ottiene un filato economico, assorbente, isolante e resistente alle temperature.

Risulta poi morbido e piacevole da indossare.

Bamboo

Il Bamboo è traspirante, molto assorbente e anallergico. Grazie a un Bio-agente presente all’interno della struttura molecolare del bamboo i capi, una volta indossati, danno la sensazione di un abbassamento di temperatura equivalente a circa 2 gradi rispetto ad altri indumenti, mantenendo la pelle piacevolmente asciutta. Garantisce un’altissima protezione antibatterica, antiodore e di protezione dai raggi UV.

Soia

I tessuti in fibra di Soia sono soffici e brillanti, piacevoli al tatto, tanto da essere descritti come il cashmere vegetale. Anche la soia è dotata di proprietà antibatteriche, traspiranti, permeabili all’aria e in grado di bloccare le radiazioni UV. E’ un tessuto biodegradabile

Eucalipto

La fibra di eucalipto, o tencel, si ottiene dal legno di eucalipti provenienti da coltivazioni controllate e certificate . Questa fibra da vita a capi ecologici, batteriostatici, termoregolatori e particolarmente traspiranti, risultando sulla pelle delicato come una carezza.

Lino

è la fibra più antica, con un aspetto lucido il tessuto è morbido e resistente. Fibra igroscopica (assorbe acqua) è ideale per la realizzazione di capi estivi.

Canapa

Fibra cava termoisolante, fresca in estate e calda in inverno. Il fiocco, elemento primario per la filatura, si ottiene dalla parte fibrosa della pianta, ottenendo un tessuto resistente all’usura e allo strappo.

Fibra di Latte

E’ una fibra comoda, morbida, rinfrescante, ecologica e salutare per la pelle, in quanto, oltre ad essere un miglior isolante termico rispetto alla lana, è traspirante e assorbe l’umidità. Possiede un altissimo potere batteriostatico ed è biodegradabile.

Banana

la fibra di banana è ottenuta dal tronco e dalle foglie del banano presente in Giappone dal XIII secolo, il tessuto ricavato è resistente, lucente, estremamente leggero e con un buon assorbimento dell’umidità. Questa fibra è biodegradabile ed eco-compatibile, priva di effetti tossici per l’ambiente e l’uomo.

Gelsolino

Il tessuto in lino di gelso, ottenuto dalla corteccia del gelso è 100%naturale, totalmente organico ed ecologico. Il gelsolino è anche ipoallergenico, gentile sulla pelle e aiuta a mantenere la pelle fresca in estate e calda nei mesi invernali.

Rosa

Filato innovativo, estratto dai petali di rosa, è una fibra leggera e impalpabile come la seta, protegge la pelle dai raggi UV e IR.

Arancia

Fibra innovativa artificiale di origine naturale Made in Italy, estratta dagli scarti di produzione degli agrumi, e nata da un’intuizione di 2 donne siciliane che credono nell’abbigliamento sostenibile.

Viscosa

Fibra artificiale di origine naturale. La materia prima utilizzata, la cellulosa, rende questo tessuto ipoallergenico, morbido, luminoso e traspirante.

Seta vegetale

La seta vegetale o cupro è una fibra derivata dai semi del cotone e del ricino, che unisce resistenza, confort e rispetto per l’ambiente. In più questo filato è lucido e morbido come la seta ma totalmente Vegan.

Seta

E’ la fibra naturale più resistente che si conosca. Per la sua lucentezza è amata in tutto il mondo e possiede anche doti di buon isolante termico sia per l’estate che per l’inverno.

Lana

La lana è una fibra morbida, calda al tatto e dotata di alta termocoibenza, quest’ultima caratteristica determina che gli indumenti tessuti con la lana risultino più spessi con un conseguente trattenimento di una maggiore quantità d’aria.

Cashmere

Fibra tessile di origine animale di alto pregio, proviene dal vello di capra tibetana, morbida al tatto, lucente come la seta, la proprietà principale del cashmere è di assorbire il calore del corpo